No Content available

A+ A A-

Giavoni e Buttura al Santuario

Il 12 maggio 2013, il PGS Concordia del presidente Marco Giavoni, ben costruito in estate dal diesse Daniele Buttura, otteneva la sua meritata promozione nel campionato di Prima categoria, superando nello spareggio promozione l’aguerrito San Zeno di mister Serfilippi sul campo neutro di Caselle di Sommacampagna. Alla conclusione di una splendida e combattuta partita, hanno vinto ai rigori i viola del bravo mister Marzio Maenegotti per 6 a 3, grazie ai centri di Varalta, Del Mela, Nardella e Gambadoro, mentre per i granata di mister Serfilippi ha segnato il solo Martignoni mentre hanno fallito il penalty Pauciullo e Bellotti. Ricordiamo che nei 90 minuti di gioco era passato in vantaggio il San Zeno con un gol di Viscione ma Filippini nel finale era riuscito a pareggiare portando i ragazzi di mister Menegotti ai supplementari dove assistemmo al nuovo vantaggio dei granata con Bertoletti ed il nuovo pareggio dei bianco viola siglato da Gambadoro che chiudeva i 120 minuti di gioco sul 2 a 2. Il Concordia salì in Promozione mentre al San Zeno non riuscì in grande salto ma ci sta già provando quest’anno, dove è già in testa con 3 vittorie ed un pari nelle prime 4 gare di campionato. Dopo la splendida promozione, c’era un pegno da pagare in casa dei bianco-viola. Infatti, sabato scorso, il presidente del Pgs Concordia Marco Giavoni ed il diesse Daniele Buttura, come promesso l’anno scorso, sono andati a piedi fino al Santuario della Madonna della corona, che si trova a Spiazzi, proprio sul confine fra Caprino Veronese e Ferrara di Monte Baldo, ma sempre in provincia di Verona, questo per onorare il voto fatto in primavera per l’eventuale vittoria in campionato della loro squadra.

fonte Pianeta Calcio

Torna in alto